CREA - Centro di Ricerca e Ambulatori

CREA - Centro di Ricerca E Ambulatori è un progetto di ricerca scientifica e di evoluzione scientifico - culturale per la Fondazione San Sebastiano della Misericordia di Firenze.




Archivio News

news

04/04/2022
Giornata Mondiale della Consapevolezza dell'Autismo 2022



02/06/2021
X INFO-DAY CREA - giovedì 3 giugno 2021



24/05/2021
Web-Conference organizzato dall'Istituto Superiore di Sanità: 25 Maggio 2021 - ore 14.00



02/04/2021
Consapevolezza 2021 - Diretta Facebook ore 11-13



24/02/2021
Congresso Nazionale SOPSI - 24-27 febbraio 2021




 
02/12/2018

INTERDISCIPLINARITÀ PER LA SALUTE MENTALE DEI DISTURBI DEL NEUROSVILUPPO: DALLA PSICOFARMACOLOGIA ALLA SPIRITUALITÀ NELLA QUALITÀ DI VITA

Si è tenuto venerdì 30 novembre 2018 il primo congresso nazionale “disturbi del neurosviluppo e salute mentale” del Centro Don Orione di Venezia. La cornice all'interno della quale si sono susseguiti interventi su temi molto diversi fra loro è stata l'interdisciplinarità, a sua volta legata alla qualità di vita come misura di esito degli interventi terapeutici, riabilitativi ed educativi.
Le persone con disabilità del neurosviluppo provengono da storie cliniche e personali molto diverse, accomunate dalla generica denominazione di disabilità fisiche o mentali.
Infatti viene spesso sottolineato che la persona con disabilità psichica o mentale presenta delle alterazioni di una gravità tale da rendere vano ogni intervento di natura terapeutica e socio-riabilitativa, così come qualunque prospettiva di inclusione nella comunità.
Per molte persone che presentano questo tipo di disabilità il destino finale è la residenzialità protetta, caratterizzata da interventi di tipo prevalentemente assistenziale.
Il congresso ambiva ad avviare un percorso di sensibilizzazione di tutti i soggetti interessati alla possibilità di rivedere l’attuale assetto clinico organizzativo delle strutture preposte ai trattamenti per le persone con disabilità del neurosviluppo, prospettando soluzioni efficaci, finalizzate all’effettivo recupero di abilità cognitive e di relazione specifiche e ad un loro utile reimpiego nella società.
I principi che ispirano questa prospettiva sono di natura neuroscientifica, che considera fondamentale, nello sviluppo del sistema nervoso centrale, la possibilità di nuovi percorsi ed orientamenti, secondo il principio della neuroplasticità cerebrale e della tecnologia messa a servizio della persona, indipendentemente dalle sue “abilità”.
Il convegno si è tenuto a Venezia, nell'aula magna del Centro Culturale Don Orione Artigianelli (Zattere), col patrocinio del Comune di Venezia, dell'Ordine degli Psicologi del Veneto, della Società Italiana per la Formazione in Psichiatria, della Società Italiana per i Disturbi del Neurosviluppo e dell'Istituto Universitario Salesiano di Venezia. Destinatari (5 crediti ECM) sono stati i professionisti interessati alle problematiche delle disabilità psichiche e alle autorità decisorie in tale settore: medici di medicina generale, neurologi, psichiatri, neuropsichiatri infantili, psicologi, infermieri, educatori, riabilitatori, assistenti sociali, operatori socio sanitari.
Come indicato dal Prof. Bertelli nel suo ultimo editoriale sul Giornale Italiano dei Disturbi del Neurosviluppo, “... i contesti che sollevano muri a difesa delle idee tendono nel tempo a essere meno innovativi di quelli aperti. L'innovazione e lo sviluppo hanno bisogno di collegamenti, di fusioni e di ricombinazioni. Le buone idee richiedono eterogeneità e instabilità, dialogo e competizione.”

RIFERIMENTI
Bertelli M.O. (2018). Editoriale. Giornale Italiano dei Disturbi del Neurosviluppo, 3(1): 7-10.



redazione CREA