CREA - Centro di Ricerca e Ambulatori

CREA - Centro di Ricerca E Ambulatori è un progetto di ricerca scientifica e di evoluzione scientifico - culturale per la Fondazione San Sebastiano della Misericordia di Firenze.




Archivio News

news

04/04/2022
Giornata Mondiale della Consapevolezza dell'Autismo 2022



02/06/2021
X INFO-DAY CREA - giovedì 3 giugno 2021



24/05/2021
Web-Conference organizzato dall'Istituto Superiore di Sanità: 25 Maggio 2021 - ore 14.00



02/04/2021
Consapevolezza 2021 - Diretta Facebook ore 11-13



24/02/2021
Congresso Nazionale SOPSI - 24-27 febbraio 2021




 
13/10/2011

PARTECIPAZIONE DEL CREA ALLA ‘QUALITY OF LIFE SIRG ROUNDTABLE 2011’

L’Associazione Internazionale per gli Studi Scientifici nella Disabilità Intellettiva (IASSID) ha organizzato una tavola rotonda per i membri del Gruppo di Ricerca ad Interesse Speciale (SIRG) sulla Qualità di Vita (QdV). L'evento si terrà a Città del Messico dal 9 al 10 novembre.
Anche il CREA, in quanto membro attivo del gruppo da anni, è stato invitato a condividere le proprie ricerche e a discutere i temi su cui centrare i progetti futuri.
Alcuni degli argomenti principali dell’evento saranno la QdV della persona con disturbo dello sviluppo intellettivo (DSI) e della sua famiglia.
Nel campo dei DSI, dove è impossibile pensare alla guarigione come ad una restituzione di capacità funzionali simili a quelle delle maggior parte delle persone, il problema dell’intervento diagnostico e terapeutico è strettamente connesso allo sforzo di miglioramento della QdV.
La QdV della famiglia delle persone con DSI rappresenta un’area di ricerca relativamente recente, ma sta suscitando crescente interesse in molte discipline del settore. Infatti l’intervento terapeutico-riabilitativo per l'individuo presuppone la ridefinizione delle aspettative dei suoi familiari in obiettivi effettivamente raggiungibili ed in linea con una buona relazione tra interesse e soddisfazione nelle aree della vita con valore qualitativo universale. L’individuazione di particolari aree problematiche in questo processo di ridefinizione potrebbe coincidere con l'individuazione di nuovi bisogni delle famiglie ed indicare la strada verso nuove forme di presa in carico.
Altre evoluzioni della ricerca dovrebbero derivare dalla recente individuazione, replicata in più nazioni, di un numero di correlazioni fra QdV dell'individuo e della famiglia abbondantemente inferiore a quello atteso.

Per ulteriori notizie (in lingua inglese):
https://www.iassid.org/conference/index.php/QOL/QOL2011/schedConf/overview



Micaela Piva Merli e Marco O. Bertelli